Obiettivi

Negli ultimi anni, Los Caminos de Santiago è diventato un potente strumento per lo sviluppo territoriale, basato sulla valorizzazione di un patrimonio culturale unico, sia naturale che immateriale.

Le richieste del pubblico e degli utenti attorno al Camino hanno incoraggiato la creazione di servizi e prodotti innovativi che, da aziende e enti locali, generano nuove opportunità nelle aree rurali in termini di occupazione, economia, ricerca e trasferimento di conoscenze .

Andando avanti viene proposta in questa prima edizione, per i professionisti pubblici già coinvolti in qualche modo nella gestione delle strade e che hanno bisogno di nuovi strumenti e conoscenze, viste le complessità della loro gestione, i nuovi regolamenti e le politiche pubbliche, che incidono alla gestione delle strade.

L'obiettivo principale è formare specialisti nella gestione del territorio nei dintorni delle Strade di Santiago e, per estensione, in itinerari culturali o "rotte del patrimonio" che contribuiscano a completare le strutture economiche tradizionali, a favore dello sviluppo territoriale, della dinamizzazione di conservazione rurale e paesaggistica.

Programma

Andando avanti propone una metodologia di integrazione, basata sulle preoccupazioni o sugli interessi degli studenti, che è supportata da una formazione specializzata e specifica, che viene trasferita sul campo in contatto con gli agenti che operano in esso, che saranno poi messi a confronto con i mediatori incaricati della sua diffusione, e che presenta il risultato finale del lavoro dei partecipanti con il supporto della facoltà e dei direttori del workshop e progetti e azioni specifici. Questa metodologia è strutturata in cinque fasi:

FASE 1: Formulazione proposta :

Presentazione da parte dei partecipanti di una proposta o idea progettuale che darà loro diritto alla registrazione, in base alla qualità, alla fattibilità e all'interesse degli stessi.

  • Presentazione delle proposte: 2 aprile - 20 luglio
  • Pubblicazione della lista di ammessi: 10 agosto

FASE 2: allenamento intensivo :

Sessioni teoriche orientate a presentare i valori da prendere in considerazione nel territorio storico delle strade, e che ne fanno un paesaggio culturale e un "paesaggio vivente" .10 al 15 settembre


10 SETTEMBRE

10:00 ORDINAMENTO DI ITINERARI CULTURALI. María del Carmen Martínez Ínsua, 
           direttore generale dei beni culturali della Xunta de Galicia

12:00 GESTIONE DEGLI ITINERARI CULTURALI. Eladio Fernández Galiano, 
           "Consigliere speciale" del programma Itinerari culturali del Consiglio d'Europa

16:00 COSTRUZIONE DI ITINERARI CULTURALI. Segundo L. Pérez López, 
           Decano della Cattedrale di Santiago

18:00 COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DI ITINERARI CULTURALI. Rafael Sánchez Bargiela, 
           Amministratore delegato della Xacobeo Plan Management Company

 

11 SETTEMBRE

10:00 ORDINAMENTO DI ITINERARI CULTURALI. Juan Naveira Seoane, 
           responsabile dei siti del patrimonio mondiale in Galizia

12:00 GESTIONE DEGLI ITINERARI CULTURALI. In attesa di conferma

16:00 COSTRUZIONE DI ITINERARI CULTURALI. Ana Goy Diz, 
           professore di storia dell'arte presso la USC

18:00 COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DI ITINERARI CULTURALI. Mavi Lezcano González, 
           specialista dell'interpretazione del patrimonio e professore presso la Scuola universitaria del turismo di A Coruña

 

12 SETTEMBRE

10:00 ORGANIZZAZIONE DI ITINERARI CULTURALI. Carlos Amoedo Souto, 
           direttore del dipartimento di diritto locale dell'UDC-Deputación da Coruña

12:00 GESTIONE ITINERARI CULTURALI. Mario Crecente Maseda, 
           dottore in architettura, consulente di turismo e patrimonio e professore presso la Scuola universitaria di turismo di A Coruña

16:00 COSTRUZIONE DI ITINERARI CULTURALI. Antón Álvarez Sousa, 
           professore di sociologia dell'UDC e presidente del gruppo di ricerca per il turismo e il tempo libero della FES

18:00 COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DI ITINERARI CULTURALI. Carlos Rodríguez Carro, 
           segretario accademico e professore presso la Scuola universitaria del turismo di A Coruña

 

13 SETTEMBRE

10:00 ORDINAZIONE DI ITINERARI CULTURALI. Inés Santé Rivera, 
           direttore dell'Istituto di studi territoriali della Xunta de Galicia

12:00 GESTIONE DEGLI ITINERARI CULTURALI. José Leira López 
           PhD in Sociologia e professore nel Master of Tourism dell'UDC

16:00 COSTRUZIONE DI ITINERARI CULTURALI. In attesa di conferma

18:00 COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DI ITINERARI CULTURALI. In attesa di conferma

 

14 SETTEMBRE

10:00 ORGANIZZAZIONE DI ITINERARI CULTURALI. Pablo Ramil Rego, 
           PhD in Biologia, ricercatore e direttore dell'Istituto di biodiversità agricola e sviluppo rurale (IBADER)

12:00 GESTIONE ITINERARI CULTURALI. Paul T. Simons 
           Architetto, consulente in Patrimonio e Turismo e membro del comitato consultivo dell'Istituto europeo di percorsi culturali

16:00 COSTRUZIONE DI ITINERARI CULTURALI. Manuel Durán Fuentes 
           Dottore in ingegneria civile e EIC DURÁN SL Ingegneria civile e architettura

18:00 COMUNICAZIONE E DIFFUSIONE DI ITINERARI CULTURALI. Cristóbal Ramírez Gómez 
           Giornalista specializzato nel Cammino di Santiago ed esperto nella diffusione delle rotte giacobine.

 

FASE 3: lavoro sul campo

Realizzazione del Cammino, combinando la realizzazione di stages a piedi al mattino con la celebrazione di lezioni, tavole rotonde e laboratori con gli agenti presenti nel territorio nel pomeriggio. 17-23 settembre.

17 settembre 
Ferrol Stage - Neda (14,35 km) 
Tavola rotonda "Camino de Santiago e Turismo rurale" (Neda, sede da definire)

18 SETTEMBRE 
Stage Neda - Pontedeume (15.36 km) 
Tavola rotonda " Risorse naturali e Camino de Santiago" (Pontedeume, sito da definire)

19 settembre 
tappa Pontedeume-Betanzos (20,31 km) 
Tavola rotonda "Spazi protetti sul Camino de Santiago" (Betanzos, sede da definire)

20 settembre 
Stage Betanzos-Presedo (11,8 km) 
Tavola rotonda "Art and Way" (Presedo - Abegondo, Museo Mesón Xente no Camiño)

21 SETTEMBRE 
Palco Presedo-Bruma (16,5 km) 
Tavola rotonda "Industrie agro-alimentari sul Camino" (Bruma - Mesía, Casa Graña)

22 SETTEMBRE 
Pista Bruma-Sigüeiro (24,13 km) 
Tavola rotonda "Collaborazione tra amministrazioni" (Oroso, sede da definire)

23 settembre 
Stadio Sigüeiro-Santiago de Compostela (16,74 km) 
Attività culturale a Santiago de Compostela

 

FASE 4: allenamento Stratéxic

Nuovo giorno di sessioni di formazione relative alla rivitalizzazione delle strade e dei loro prodotti, consentendo ai partecipanti di completare la formazione della proposta e discuterla nelle aule. Dal 24 al 28 settembre

24 SETTEMBRE 
dalle 10:00 alle 14:00 Presentazione da parte degli studenti delle loroproposte di progetto iniziali 
16:00 - 18:00 h. Presentazione di due casi di buone pratiche (relatori da definire)

25 SETTEMBRE 
dalle 10:00 alle 14:00 Sessione di lavoro tutorial 
dalle 16:00 alle 18:00 Presentazione di due casi di buone pratiche (relatori da definire)

26 SETTEMBRE 
dalle 10:00 alle 14:00 Sessione di tutoraggio
16:00 - 18:00 Presentazione di due casi di buone pratiche (relatori da definire)

27 SETTEMBRE 
10:00 - 14:00 Presentazione finale delle opere da parte degli studenti
16:00 h - 18:00 h. Presentazione finale del lavoro da parte degli studenti

28 settembre 
10:00 - 14:00 Presentazione finale delle opere da parte degli studenti
16:00 h - 18:00 h. Presentazione finale del lavoro da parte degli studenti

 

FASE 5: formulazione del progetto

Dopo un periodo di lavoro supervisionato, vengono elaborate le proposte finali che terminano con la presentazione e il dibattito del lavoro svolto e la loro valutazione.

  • Lavoro tutorato: 1 ottobre - 1 dicembre
  • Presentazione dei lavori: tra il 10 e il 14 dicembre (data da definire)

I progetti risultanti verranno modificati insieme. La Fondazione Juana de Vega collaborerà allo sviluppo di quelli che sono di maggiore interesse per la rivalutazione del rurale.

Modo inglese

Il caso di studio in questa prima edizione di Routing sarà la Via inglese. Per 7 giorni percorriamo il percorso che tradizionalmente i pellegrini seguivano da altri punti dell'Europa atlantica arrivati via mare fino alle nostre coste.

 

The English Way ha due alternative in Galizia, la variante che parte da Ferrol (118 km) e la variante che parte da A Coruña (74 km), collegando entrambe le rotte nella città di Bruma. Questa strada combina aree urbane e rurali, che consentiranno ai partecipanti di avere una visione globale dei problemi e dei vincoli nella gestione delle strade.

Negli ultimi anni questo percorso è stato oggetto di intensi lavori di condizionamento e promozione, il percorso che ha registrato una crescita proporzionale maggiore nel numero di pellegrini registrati.

Immatricolazione

Quota di iscrizione: € 450 (include, se lo si desidera, alloggio e manutenzione in fase 3)

Riduzione dell'iscrizione di € 250 per disoccupati fino a un massimo di 5. Nel caso in cui un numero di richieste di borse di studio più elevate siano ricevute, saranno selezionate le migliori proposte.

Modulo di pre-registrazione:

Contatto

Fundación Juana de Vega
Rúa Salvador Allende nº 92
C.P.: 15176 San Pedro de Nós - Oleiros
A Coruña - España
TEL: (+34) 981 654 637
FAX: (+34) 981 652 095

Per ulteriori informazioni e registrazione: